33° TORNEO INTERNAZIONALE FEMMINILE DI TENNIS DI SEZZE  3-12 AGOSTO 2018

E’ Bianca Turati la regina dell’edizione 2018 degli Internazionali Femminili di Tennis che si sono conclusi ieri pomeriggio sui campi di via Piagge Marine a Sezze. La 21enne brianzola inserisce il suo nome nell’albo d’oro del torneo setino, ereditando lo scettro da Maria Marfutina, vincitrice delle ultime due edizioni e che la stessa Turati aveva affrontato nella finale del 2016 senza riuscire ad ottenere la vittoria. Questa volta, però, le cose sono andate diversamente e Bianca ha messo in campo, sin dall’inizio della manifestazione, una grinta ed una cattiveria agonistica che l’hanno portata sul gradino più alto del 15.000 dollari giunto alla trentatreesima edizione. Davanti a lei, nella finalissima sul campo Centrale, l’amica e collega Nastassja Burnett, testa di serie numero 5 del tabellone setino, che ha tenuto botta all’avversaria per un set, ma che poi si è dovuta arrendere alla grinta della Turati, veloce e precisa come non mai. Tra le due, oltre

che il rispetto, anche la soddisfazione di essere arrivate in finale in 3 tornei nel giro di 3 settimane. A Schio, lo scorso 28 luglio, ad imporsi era stata la 26enne romana (già 121 del ranking mondiale), mentre la settimana successiva, a ridosso del torneo di Sezze, era stata la brianzola ad avere la meglio sulla collega nel torneo di Biella. Quella di Sezze, quindi, si può considerare una sorta di “bella” tra due delle tenniste più in forma del momento. Ad imporsi Bianca Turati, con un perentorio 6/2 6/1 in appena un’ora e 23’ di incontro, con scambi che hanno appassionato il pubblico del centrale, che ha sfidato il caldo e si è ammassato sulle tribune per assistere al match che consacra la 21enne brianzola, sempre presente dalla ripresa del torneo di Sezze, una volta in finale e nel 2017 eliminata ai quarti. Una bella soddisfazione per l’attuale 756 delle classifiche allenata da Alessandro Moroni. Meno contenta del risultato la sua la sua avversaria, che probabilmente non

si aspettava di trovarsi davanti la collega in questa forma fisica. Alla fine braccia al cielo per Bianca, che con un velo di commozione ha raccolto il lungo applauso del pubblico setino, che da sempre ne riconosce un indiscusso talento e una sensibilità anche come persona, sempre disponibile ad una foto con i piccoli allievi del Tennis Club e mai con una parola fuori posto, tanto da meritarsi anche il premio Fair Play, messo a disposizione da uno degli sponsor del torneo di Sezze. Alla fine sorrisi per tutti, con esponenti della politica locale e membri dei comitati regionali e provinciali tutti in campo per partecipare alla cerimonia di premiazione moderata dall’attrice Elena Alfonsi. La sfida e l’appuntamento è per i prossimi tornei, a cominciare dall’edizione 2019 che, dopo 3 anni di “rodaggio” tutti si attendono all’altezza delle aspettative. Una sfida vinta, una grande finale, un’organizzazione impeccabile e uno sport che ha trovato attorno a sé il calore di un’intera città.

E’ Bianca Turati la regina dell’edizione 2018 degli Internazionali Femminili di Tennis che si sono conclusi ieri pomeriggio sui campi di via Piagge Marine a Sezze. La 21enne brianzola inserisce il suo nome nell’albo d’oro del torneo setino, ereditando lo scettro da Maria Marfutina, vincitrice delle ultime due edizioni e che la stessa Turati aveva affrontato nella finale del 2016 senza riuscire ad ottenere la vittoria. Questa volta, però, le cose sono andate diversamente e Bianca ha messo in campo, sin dall’inizio della manifestazione, una grinta ed una cattiveria agonistica che l’hanno portata sul gradino più alto del 15.000 dollari giunto alla trentatreesima edizione. Davanti a lei, nella finalissima sul campo Centrale, l’amica e collega Nastassja Burnett, testa di serie numero 5 del tabellone setino, che ha tenuto botta all’avversaria per un set, ma che poi si è dovuta arrendere alla grinta della Turati, veloce e precisa come non mai. Tra le due, oltre che il rispetto, anche la soddisfazione di essere arrivate in finale in 3 tornei nel giro di 3 settimane. A Schio, lo scorso 28 luglio, ad imporsi era stata la 26enne romana (già 121 del ranking mondiale), mentre la settimana successiva, a ridosso del torneo di Sezze, era stata la brianzola ad avere la meglio sulla collega nel torneo di Biella. Quella di Sezze, quindi, si può considerare una sorta di “bella” tra due delle tenniste più in forma del momento. Ad imporsi Bianca Turati, con un perentorio 6/2 6/1 in appena un’ora e 23’ di incontro, con scambi che hanno appassionato il pubblico del centrale, che ha sfidato il caldo e si è ammassato sulle tribune per assistere al match che consacra la 21enne brianzola, sempre presente dalla ripresa del torneo di Sezze, una volta in finale e nel 2017 eliminata ai quarti. Una bella soddisfazione per l’attuale 756 delle classifiche allenata da Alessandro Moroni. Meno contenta del risultato la sua avversaria, che probabilmente non si aspettava di trovarsi davanti la collega in questa forma fisica. Alla fine braccia al cielo per Bianca, che con un velo di commozione ha raccolto il lungo applauso del pubblico setino, che da sempre ne riconosce un indiscusso talento e una sensibilità anche come persona, sempre disponibile ad una foto con i piccoli allievi del Tennis Club e mai con una parola fuori posto, tanto da meritarsi anche il premio Fair Play, messo a disposizione da uno degli sponsor del torneo di Sezze. Alla fine sorrisi per tutti, con esponenti della politica locale e membri dei comitati regionali e provinciali tutti in campo per partecipare alla cerimonia di premiazione moderata dall’attrice Elena Alfonsi. La sfida e l’appuntamento è per i prossimi tornei, a cominciare dall’edizione 2019 che, dopo 3 anni di “rodaggio” tutti si attendono all’altezza delle aspettative. Una sfida vinta, una grande finale, un’organizzazione impeccabile e uno sport che ha trovato attorno a sé il calore di un’intera città.